Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Il club Mefistofele

immagine copertina
Tess Gerritsen
Il club Mefistofele
Tradotto da Adria Tissoni
Casa editrice TEA 2014
10 righe da pagina 180:

La mia mano è fredda per il contatto con il lago e lei trema quando le accarezzo la guancia. Perché ha paura o è affascinata? Non lo so. Quello che so è che nelle ultime settimane mi ha osservato così come io ho osservato lei, e che tra noi sta succedendo qualcosa. Dicono che l'inferno attiri l'inferno. Da qualche parte nel profondo del suo animo la tenebra ha udito la mia chiamata e si sta risvegliando.
Mi avvicino ancora di più. Lei ha un anno più di me, ma io sono più alto e il mio braccio le scivola facilmente attorno alla vita mentre mi chino su di lei. Mentre i nostri fianchi si toccano.
Il suo schiaffo mi fa vacillare all'indietro.

inviato il 04/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie ;)

:)

Scusate, mi era sfuggito! Traduttore Adria Tissoni.

Grazie abbiamo aggiunto l'anno di edizione, mentre il traduttore? :)

Tess Gerritsen , nata Terry Tom (San Diego , 12 giugno 1953 )

Insciallah

immagine copertina
Oriana Fallaci
Insciallah
Biblioteca universale Rizzoli BUR 2014
10 righe da pagina 10:

Poi gli correva incontro, festosa, lo ubriacava di risate e carezze e discorsi in inglese, di incomprensibili frasi da cui deducevi soltanto che era cristiana e abitava nella zona Est e intendeva portarselo a letto cioè rubarlo a sé stesso. Let-us-make-love, let-us-make-love. Come resisterle malgrado il desiderio che gli suscitava? Come spiegarle che lui non voleva avventure sentimentali, che anche un'avventura sentimentale è un amore, comunque un impegno amoroso, un temporaneo legame in contrasto con la tua libertà? Come chiarirle che a lui non serviva né un amore né un impegno amoroso perché della libertà aveva bisogno per capire chi era, che cosa cercava, e in che cosa consiste la Vita?

inviato il 03/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Oriana Fallaci (Firenze , 29 giugno 1929 – Firenze , 15 settembre 2006)

Anno di edizione 2014

Metafore del tempo

immagine copertina
Menotti Galeotti
Metafore del tempo
FRATINI editore
10 righe da pagina 59:

Libri

Vi accarezzo vi bacio libri
allineati alla rinfusa nel mobile
della sala nell'ingresso sul comodino
nella sedia accanto alla piccola scrivania.
Vi apro con le dita delicatamente
sento il profumo della polvere su
dalle pagine ferme da gran tempo
gli occhi voraci corrono lungo le righe
ingiallite mai morte pronte a rivivere
nella luce calante della piccola lampada.
Ecco parole danzanti tremule parole
del vecchio libro di favole antiche
vengono avanti spiano il mio sguardo
si ritirano dimesse le une sull'altre
nelle pagine chiuse del nuovo tramonto.

inviato il 03/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Menotti Galeotti (Bari , 28 giugno 1937)

Ciao FratiniEditore, pubblica anche 10righe da libri con Editori diversi... Grazie :)

Il giardino delle ombre cinesi

immagine copertina
Viviana De Cecco
Il giardino delle ombre cinesi
Amazon Kindle 2015

“Quando qualcuno entra in punta di piedi nel tuo sogno, non permettere alla memoria d’inghiottirlo nel buio. Lascialo entrare e conservalo come un ricordo da custodire gelosamente per comprendere fino in fondo chi sei e da dove vieni. Perché sarà alla luce del giorno, quando ti guarderai allo specchio, che riconoscerai quelle figure che hanno popolato il tuo sonno. Le vedrai in te. Ne riconoscerai i tratti sul tuo stesso volto e saprai quali misteri si celano nella storia della tua famiglia.”

inviato il 03/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Si grazie... Però ricorda che nel regolamento la pagina è fondamentale... :)

Mi scuso con lo Staff per la pagina, ma e' una versione ebook, quindi la pagina non c'e'. Se fosse cartaceo sarebbe la prima, all'inizio del romanzo :-) Spero possa andare bene l'indicazione!!

Grazie Naty per i toui auguri, mi fanno tanto piacere!

Ciao Viviana, numero di pagina delle tue righe... Grazie :)

Auguri! .Vedrai che andrà benissimo...

L'amante di Lady Chatterley

immagine copertina
_David.H.Lawerence
L'amante di Lady Chatterley
Tradotto da Serena Cenni
Biblioteca di Repubblica 2001
10 righe da pagina 231:

Connie guardò la sua mano,piccola,corta ,abbronzata.Era la mano che l'aveva accarezzata. Prima,non l'aveva mai guardata.Sembrava così tranquilla,come lui,con
quella particolare serenità che fece desiderare di afferrarla,come se non potesse
raggiungerla.Improvvisamente tutta la sua anima si protese verso di lui,così silenzioso e irraggiungibile!
E lui sentì che il suo corpo riprendeva a vivere.Spingendo con la mano
sinistra,posò la destra sul polso candido e tornito di Connie,coprendolo carezzevolmente. E una fiamma di vigore gli attraversò le reni e il dorso rianimandolo. Connie ,ansimando ,si chinò di scatto e gli baciò la mano.
La nuca di Clifford, liscia e immobile, si ergeva proprio davanti a loro.
In cima alla collina si fermarono e Connie fu lieta di non dover piu' spingere .
Aveva accarezzato per qualche attimo il sogno di un amicizia...

inviato il 03/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

David Herbert Richards Lawrence (Eastwood , 11 settembre 1885 – Vence , 2 marzo 1930)

Ricambio,grazie!!!

Ciao Natalina, un abbraccio... :)

Il Mare Sulle Labbra - Affettuoso ricordo di Rino Gaetano in un singolo atto

immagine copertina
10 righe da pagina 65:

Sei anni, non uno di più, per crescere velocemente rimanendo se stesso; ma la musica no, le canzoni di Rino si dibattevano per diventare più raffinate, più credibili, più autorevoli senza rinunciare a quell'immediatezza così particolare, unica e struggente. E lui che cercava di tenerle per la coda, di non farsele scippare da etichette, musicisti, produttori, perfino dal pubblico. Sei anni per vivere e morire, per sparire una notte di giugno a un passo dal matrimonio, lasciando tutti a bocca aperta ad inghiottire lacrime. Ma così giovane, così fragile, così lui, s'era conquistato l'affetto dei rivali più affermati. “E' il giorno più brutto dalla morte di mia nonna” piange Antonello Venditti al funerale. Ed è una cosa bellissima da dirsi, una poesia tutta umana e popolare. Oggi Rino Gaetano sarebbe un artista vissuto, non possiamo sapere cosa sarebbe diventato ma sappiamo cosa sarebbe rimasto. Un vecchio ragazzo con gli occhi pieni di sale e il mare sulle labbra.

inviato il 03/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie :)

La data di edizione è 28 febbraio 2015! :)

Ciao Fairy Rai... anno di edizione! ;)

L'abisso alla fine del mondo

immagine copertina
Alessio Del Debbio
L'abisso alla fine del mondo
Editrice GDS
10 righe da pagina 1:

Vent’anni fa il mondo di superficie finì. Noi, qua sotto, udimmo soltanto le esplosioni e sentimmo tremare la terra per giorni, come se Tawhaki stesse scagliando fulmini su tutto il creato. Poi, d’un tratto, il mondo sprofondò nel silenzio, persino le correnti oceaniche smisero di parlare, portando ai nostri orecchi soltanto strida di dolore e fame.
L’uomo era riuscito nell’impresa più ardua e insensata. Distruggere se stesso.
Sopravvissero in pochi e quei pochi vennero sterminati dalle malattie, dalla fame e dalle radiazioni che avevano contaminato il pianeta, rendendo quelle ricche terre una landa inospitale.
Non posso dire di esserne stupito! Tra tutte le creature viventi, l’uomo è sempre stato il più stupido, incapace di apprendere dai propri errori, per quanto la storia avrebbe dovuto insegnargli. Cos’altro aveva fatto, in quei pochi millenni in cui aveva abitato e rovinato il pianeta, se non guerreggiare contro i propri simili, incapaci di convivere nello stesso spazio vitale?

inviato il 03/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Alessio Del Debbio - Viareggio nel 1981.

Ciao JonSnow, lascia qui nei commenti l'anno di pubblicazione... Grazie ;)

Oltre le nuvole - storie di amici

immagine copertina
Alessio Del Debbio
Oltre le nuvole - storie di amici
Sovera Edizioni 2010
10 righe da pagina 164:

Le luci della camera di Francesca erano spente. Soltanto una candela baluginava fioca, diffondendo nell’aria il suo acre odore di limone. Una rosa rossa, colta da poco, sistemata con cura in un vaso di cristallo, si ergeva sul davanzale della finestra, portando un po’ di colore nella foschia della stanza. Il suo stelo rivolto verso l’esterno tentava di afferrare un abbraccio di infinito che il cielo sembrava offrirle, un richiamo a cui la rosa non poteva rispondere. Perché non voleva. Perché sapeva che nonostante la sua proiezione verso il futuro, le sue radici l’avrebbero riportata lì, dove è sempre stata. Dove il passato le ha dato la vita e il presente le ha aggiunto dolore. Così si sentiva Francesca. In bilico tra due mondi, in equilibrio su un filo di speranza che si faceva sempre più sottile. Fino a scomparire nella nebbia.

inviato il 02/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie

Anno di edizione 2010

JonSnow lascia qui nei commenti l'anno di edizione. Grazie... :)

Oltre le nuvole - storie di amici

immagine copertina
Alessio Del Debbio
Oltre le nuvole - storie di amici
Sovera Edizioni 2010
10 righe da pagina 124:

Non dobbiamo mai perdere la speranza! Ci sarà un giorno in cui le nuvole si diraderanno e lasceranno spazio a un mondo pieno di luce, in cui gli uomini vivranno in pace e il dolore sarà abolito, estirpato dal giardino rigoglioso della vita. Quel giorno, uomini di popoli diversi, di pelle diversa, di religione diversa, balleranno insieme sotto lo stesso sole, dandosi la mano in un eufonico girotondo di fratellanza, e la concordia siederà sull’altare dei popoli! Quel giorno non dovremo più aver paura di montare su un aereo, o di camminare per strada, perché saremo al sicuro, perché nessuno vorrà farci del male. Quel giorno non saremo più costretti a chiedere scusa ai nostri figli per non aver saputo lasciare loro un mondo all’altezza dei loro sogni, per non aver saputo essere gli eroi che hanno sognato per un’intera fanciullezza! Quel giorno non avremo paura della morte, perché essa più non sarà. Sarà vita, sarà niente, sarà tutto!

inviato il 02/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Anno di edizione 2010

JonSnow lascia qui nei commenti l'anno di edizione. Grazie :)

Oltre le nuvole - storie di amici

immagine copertina
Alessio Del Debbio
Oltre le nuvole - storie di amici
Sovera Edizioni 2010
10 righe da pagina 53:

Per tutti questi anni siamo stati amici, ma mai come adesso. Diversi come caratteri, uguali come ideali. Rifletté Frà, aggiungendo un’altra pagina di vita al suo diario. Le esperienze vissute insieme, le volte in cui siamo corsi uno in aiuto dell’altro sono solo momenti di un tempo che passa in fretta, momenti che scaldano i nostri cuori in un mondo che si raggela sempre di più.
Quando la nostra esistenza sarà giunta al termine, questo è ciò che ci resterà: nient’altro che frammenti di ricordi nella memoria di una vita intera. Una vita vissuta combattendo, una vita vissuta credendo. Abbiamo creduto che fosse possibile vivere un sogno. Abbiamo creduto in quello che abbiamo fatto. Abbiamo creduto uno nell’altro. E continueremo a farlo, per tutta la vita che ancora verrà. Per sempre.

inviato il 02/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie! :)

Benvenuto:)

Il vile villaggio

immagine copertina
Lemony Snicket
Il vile villaggio
Tradotto da Valentina Daniele
Salani 2005
10 righe da pagina 7:

Non importa chi siete, dove vivete o quante persone vi danno la caccia: quello che non leggete è spesso altrettanto importante di quello che leggete. Per esempio, se state passeggiando sui monti e non leggete il cartello che dice 'Attenti al precipizio' perché siete troppo occupati con un libro di barzellette, potreste ritrovarvi a camminare nell'aria invece che su un solido letto di rocce. Se state preparando una torta per i vostri amici e leggete un articolo su 'Come si costruiscono le sedie' invece di un libro di cucina, la vostra torta probabilmente saprà di legno e chiodi più che di pasta frolla e ripieno alla frutta.

inviato il 02/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Staff :)

Lemony Snicket è uno pseudonimo usato dall'autore Daniel Handler nei suoi libri per bambini. Daniel Handler (San Francisco , 28 febbraio 1970).

Heroides. Testo latino a fronte.

immagine copertina
Publio Ovidio Nasone
Heroides. Testo latino a fronte.
Tradotto da P. Fornaro
Edizioni dell'Orso (collana Millennium) 1999

Ahimè,
perché uniti nell'animo,
siamo separati dalla terra ed un unico sentimento,
ma non un'unica terra possiede noi due?

inviato il 02/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

(Publius Ovidius Naso, Sulmona , 20 marzo 43 a.C. – Tomi , 18 d.C.).

Nel dipinto: Ero e Leandro, di William Etty.

l'anima e la danza

immagine copertina
Paul Valéry
l'anima e la danza
Tradotto da A. Delfino
Mimesis (collana Eterotopie) 2014
10 righe da pagina 42:

Come si chiama: noia di vivere? Intendo, sappiatelo bene, no la noia passeggera, non quella per fatica, o la noia di cui si conosce il genere e di cui si sanno i confini, ma quella noia perfetta, quella noia pura, quella noia che non ha altra sostanza che la vita stessa, e altra causa seconda che la chiaroveggenza del vivente. Questa noia assoluta non è in sè che la vita nella sua nudità, quando si contempla chiaramente.

inviato il 23/02/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie...

Ciao Barbara, le tue 10righe sono nella finale di febbraio, ricordati di comunicarci le 10righe che più ti piacciono a partire da domenica 1marzo a domenica 8marzo. Grazie :)

Ambroise Paul Toussaint Jules Valéry (Sète , 30 ottobre 1871 – Parigi , 20 luglio 1945)

I giorni dell'abbandono

immagine copertina
Elena Ferrante
I giorni dell'abbandono
Edizioni e/o 2013
10 righe da pagina 119:

Mi sedetti alla scrivania. Avevo da tener fermo qualcosa, ma non ricordavo più cosa. Di fermo non c'era niente, scivolava via tutto. Fissai il mio quaderno, i tratti rossi sotto le domande di Anna come un ancoraggio. Lessi e rilessi, ma gli occhi passarono sopra a quelle domande senza capire. Avevo qualcosa che non funzionava nei sensi. Un'intermittenza del sentire, dei sentimenti. A volte mi ci abbandonavo, a volte me ne spaventavo. Quelle parole, per esempio: non sapevo trovare risposte al punto interrogativo, ogni risposta possibile mi sembrava assurda. Ero smarrita nel dove sono, nel che faccio. Ero muta accanto al perché. Questo ero diventata nel giro di una notte. Forse, non sapevo quando, dopo aver ricalcitrato, dopo aver resistito per mesi, mi ero vista in quei libri e mi ero appannata, definitivamente guastata. Un orologio guasto che adesso, poiché il suo cuore di metallo seguitava a battere, guastava il tempo di ogni cosa.

inviato il 21/02/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Staff.. :)

Ciao Dany_books, le tue 10 righe sono state scelte dalla redazione, sei nella classifica di febbraio... :)

Sangue sul Reno

immagine copertina
Francesco Bonvicini
Sangue sul Reno
Pegasus Edition
10 righe da pagina 8:

Non erano ancora passate due ore dal momento in cui avevano appoggiato la testa sul cuscino, che il telefono sul comodino trillò con veemenza.
«Mmm…» mugolò l’uomo con la voce impastata di sonno, gli occhi chiusi, una volta accostato il cordless all’orecchio. Allungò stancamente il braccio sinistro verso la moglie, la quale, girata su un fianco, dormiva il sonno dei giusti.
«Heidi, sveglia» farfugliò scuotendola.
«Che c’è, Ernst?» chiese la donna sbadigliando.
«Il commissario capo Liebermann, cara» rispose il marito, porgendole il telefono e cercando una posizione comoda per riprendere sonno.
«Il commissario capo Liebermann» ripeté Heidi stancamente.

inviato il 21/02/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

OK.

Benvenuto Francesco, scrivi 10 righe tratte anche dai libri che leggi : )

Diario di un curato di campagna

immagine copertina
Georges Bernanos
Diario di un curato di campagna
Tradotto da Adriano Grande
Mondadori 1946
10 righe da pagina 160:

...La semenza del male e del bene vola dapperttutto.
La grande disgrazia è che la giustizia degli uomini interviene sempre troppo tardi : reprime o marchia certi atti, senza poter risalire più in alto nè più lontano di colui che li ha commessi.
Ma le nostre colpe nascoste avvelenano l'aria che altri respirano; e un dato crimine,di cui un miserabile portava il germe a propria insaputa, non avrebbe mai maturato il suo frutto,senza quel principio di corruzione.

inviato il 20/02/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

:)

nasceva ! scusate

il 20 febbario 1888 nascave a Parigi lo scrittore GEORGES BERNANOS

Gelo per i bastardi di Pizzofalcone

immagine copertina
Maurizio De Giovanni
Gelo per i bastardi di Pizzofalcone
Einaudi 2014
10 righe da pagina 116:

La felicitá si riconosce a posteriori. È il prezzo che paghiamo per il nostro essere sempre proiettati verso il futuro: i giorni, le settimane, i mesi che verranno. Facci caso, aveva detto una volta Pisanelli a frate Leonardo, il minuscolo francescano della Santissima Annunziata che era il suo unico, vero amico: siamo felici sono nel passato. Dal passato emergono ricordi una mattinata, di una festa, di un pranzo, magari con una persona cara che non c'é più, come ne mio caso, o semplicemente della giovetù perduta, ed ecco che sorge lancinante il rimpianto.La felicitá si riconosce a posteriori. È il prezzo che paghiamo per il nostro essere sempre proiettati verso il futuro: i giorni, le settimane, i mesi che verranno. Facci caso, aveva detto una volta Pisanelli a frate Leonardo, il minuscolo francescano della Santissima Annunziata che era il suo unico, vero amico: siamo felici solo nel passato. Dal passato emergono ricordi di una mattinata, di una festa, di un pranzo, magari con una persona cara che non c'é più, come nel mio caso, o semplicemente della gioventù perduta, ed ecco che

inviato il 16/02/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie mille! :-) :-)

Ciao! Le tue 10 righe vincono nella classifica settimanale di Febbraio, ti aggiudichi un libro incentivo! Manda un tuo recapito a libroincentivo@10righedailibri.it

Che bello!
Queste sono le 10 righe che scelgo
http://scrivi.10righedailibri.it/lascensore-ansiogeno

Ciao Suzie, sei nella classifica di febbraio... Ricordati di trascrivere (riportando) il link qui nei tuoi commenti, le 10 righe che più preferisci, da oggi a sabato 28 febbraio... Grazie

I VIZI CAPITALI E I NUOVI VIZI

immagine copertina
Umberto Galimberti
I VIZI CAPITALI E I NUOVI VIZI
UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI (SAGGI) 2015
10 righe da pagina 43:

Quanto meno mangi, bevi, compri libri, via a teatro, al ballo e all'osteria, quanto meno pensi, ami, fai teorie, canti, dipingi, verseggi eccetera, tanto più risparmi, tanto più grande diventa il tuo tesoro che nè i tarli nè la polvere possono consumare.

inviato il 16/02/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Umberto Galimberti (Monza , 2 maggio 1942)

Karl Heinrich Marx (Treviri , 5 maggio 1818 – Londra , 14 marzo 1883.

Avarizia (K. Marx, Manoscritti economico - filosofici del 1844)

La funesta finestra

immagine copertina
Lemony Snicket
La funesta finestra
Tradotto da Valentina Daniele
Salani 2005
10 righe da pagina 37:

C'è un modo di ragionare che si chiama 'vedere le cose in prospettiva' e funziona così: quando vi capita un guaio, per non prendervela troppo, confrontatelo con altri guai che vi sono capitati, o che potrebbero capitare ora o in futuro a voi o ad altri. Per esempio, mettiamo, vi è spuntato sul naso un foruncolo veramente rivoltante: per non prendervela troppo, cercate di vedere il foruncolo in prospettiva confrontando la vostra situazione con quella di una persona che un orso sta divorando. Così, guardando il foruncolo nello specchio, vi potrete dire: « Be', se non altro qui non c'è un orso che mi divora ».

inviato il 12/02/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie :)

Ciao Giovanni, le tue 10 righe sono state scelte dalla redazione, sei nella finale di febbraio. :)

pillole di saggezza !

Risoluzione 23

immagine copertina
Efe Tobunko
Risoluzione 23
Future Fiction
10 righe da pagina 5:

"Il nodo d’informazione che attraversai era un paesaggio di dati in leggero sommovimento. Galleggiai per poi tuffarmi nel codice, fondendomi con vari flussi di coscienza e collegandomi a snodi casuali solo per il gusto di vedere dove le informazioni mi avrebbero portato.
È come fare surf su una serie infinita di onde, solo in quattro dimensioni e sott’acqua; oppure è come ritrovarsi in caduta libera tra le stelle nel nucleo surriscaldato di una galassia, stelle che sono a loro volta vive e in moto cosciente, e che permettono alle loro forze gravitazionali, concorrenti e complementari, di mandarti in qualsiasi direzione vogliano. Ma non è proprio così. Le parole non possono descrivere la sensazione, motivo per cui la maggior parte dei cittadini ama visualizzare.
L’interfaccia può essere qualsiasi cosa si desideri e in tanti la rendono una versione iper-reale del mondo. Vedono server a forma di edifici, e più dati contengono, più è grande l’edificio."

inviato il 10/02/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

:)

Benvenuto/a Future F. : )

© 10righedailibri 2012

partner tecnologico