Anatolij Ljiupanov

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Emanuela Mercuri
Anatolij Ljiupanov
Ciesse Edizioni
10 righe da pagina 490:

L'uomo si scostò e alzatosi in piedi, fissò le fiamme nel camino. Ancora sfiorò la maschera, strinse le dita ai lati, inspirò e lentamente la rimosse. Il sangue colava dalle sue narici: «Lei sorgeva, bella come la luna. Su di essa vi era il mondo e in ogni singola parte del suo corpo una terra sconosciuta di cui il desiderio avvolgeva i deboli e divorava il cuore dei forti. Il suo respiro ancora rimbomba nelle mie orecchie e il sapore di quelle labbra, rimane immobile sulle mie dita, come follia attraversa la ragione. Lei sorgeva nelle mie tenebre.» Volse gli occhi gelidi, piangenti al monaco e cadde svenuto.

inviato il 14/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy