Come smettere di fare la vittima e non diventare carnefice

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Giulio Cesare Giacobbe
Come smettere di fare la vittima e non diventare carnefice
A. MONDADORI 2008
10 righe da pagina 33:

Sono tutte vittime.
Adamo, Eva, il serpente, la mela e… il Signore stesso.
Anzi, il Signore è proprio la vittima.
Aveva chiesto un favore ad Adamo.
Una cosa da niente.
Non mangiare la mela.
E cosa ti costa?
Puoi mangiare la banana, il mango, l’arancia, la pesca, l’albicocca, l’avocado e persino il corbezzolo.
Ma la mela no.
Per piacere, la mela no.
Ci tengo, alla mela.
Anzi, sappiti regolare: è avvelenata.
Macché!
Non puoi chiedere un favore a qualcuno che ti tradisce subito!
Quel cornuto del serpente invece di andarsene a divertirsi, a ballare o a ubriacarsi o a farsi una pera per i capperi suoi, cosa fa?
Spiffera tutto alla donna.
Nota: alla donna, non all'uomo.

inviato il 11/03/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Cristina, sei nella finale di marzo, 10righe scelte da Voi utenti.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy