DEMIAN

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Hermann Hesse
DEMIAN
Tradotto da Ervino Pocar
Mondadori 2007
10 righe da pagina 3:

Per raccontare la mia storia devo incominciare dal lontano inizio.
Se mi fosse possibile, dovrei risalire molto più addietro, fino ai primissimi anni della mia infanzia, e più oltre ancora nelle lontananze della mia origine.
Quando scrivono romanzi, gli scrittori fanno come se fossero Dio e possono abbracciare con lo sguardo e comprendere la storia di un uomo e riprodursi quasi Dio la narrasse a se stesso, sempre essenziale e senza veli.
Io non ne sono capace, come non ne sono capaci gli scrittori.
La mia storia però ha per me più importanza di quanta non ne abbia per altri scrittori la loro ; è infatti la mia, è la storia di un uomo non inventato e possibile, non ideale o in qualche modo non esistente, ma di un uomo vero, unico, vivente.

inviato il 28/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Il mondo interiore è tanto reale quanto quello esterno.
Bisogna esserne consapevoli....

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy