Dictator: L'ombra di Cesare - Il nemico di Cesare - Il trionfo di Cesare

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
10 righe da pagina 20:

«Be'» disse Cesare, rimettendosi in piedi con una vitalità insospettabile solo un attimo prima. «Se mai farò qualcosa di grande, lo faremo insieme».
«Che vuoi dire?»
«Be', è chiaro. Appena ci siamo conosciuti, io ho salvato la vita a te, e tu hai salvato la vita a me. Questo è un segno divino. Gli dèi vogliono fare di noi una persona sola. Affinché dove non arriva uno arrivi l'altro. Anzi, ne sono certo, faremo grandi cose: ti hanno messo sulla mia strada proprio per completarmi e permettermi di raggiungere obiettivi che agli latri sono preclusi. Domani presentati con tuo padre al mio. Farò in modo che diventiate nostri clienti».
Gli tese la mano. Labieno lo guardò, senza dire nulla. Per un istante, gli balenò l'idea che fosse pazzo. Che dei demoni lo possedessero davvero.

inviato il 01/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Andrea Frediani (Roma, 1963)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy