Esercizi d'amore

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Alain de Botton
Esercizi d'amore
Tradotto da Paola Martinelli
Super Pocket 2002
10 righe da pagina 117:

Non ci si deve sorprendere se un linguaggio così autoreferente tedia coloro che ne sono esclusi.
Più la familiarità tra due persone aumenta, più il linguaggio con cui comunicano diverge dall'abituale conversazione regolata dal vocabolario. La confidenza crea un linguaggio nuovo, un linguaggio domestico di intimità, ricco di riferimenti all'intreccio amoroso, e che non può essere facilmente compreso da altri. E' un linguaggio allusivo a quel bagaglio di esperienze comuni, contiene la storia della relazione, è ciò che fa sì che parlare alla persona amata è cosa diversa dal parlare a chiunque altro.

inviato il 07/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Non ho voluto sapere, ma ho saputo che una delle bambine, quando non era più bambina ed era appena tornata dal viaggio di nozze, andò in bagno, si mise davanti allo specchio, si sbottonò la camicetta, si sfilò il reggiseno e si cercò il cuore con la canna della pistola di suo padre, il quale si trovava in sala da pranzo in compagnia di parte della famiglia e di tre ospiti. Quando echeggiò lo sparo, più o meno cinque minuti dopo che la bambina si era allontanata, il padre non si alzò subito da tavola, ma restò per qualche secondo incapace di...
(UN CUORE COSI' BIANCO, di Javier Marìas, trad. di Paola Tomasinelli. EINAUDI TASCABILI)

voglio leggerlo!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy