Figlio di Dio

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Cormac McCarthy
Figlio di Dio
Tradotto da Raul Montanari
Einaudi 1973
10 righe da pagina 55:

Una luce sfrigolò giù in mezzo al campo, e un razzo dalla coda azzurrina sfrecciò ondeggiando verso il Cane Maggiore. Poi scoppiò in alto, molto al di sopra delle facce protese, e spruzzi di glicerina in fiamme si aprirono a ventaglio incendiando la notte, e ricaddero nel cielo in lunghi nastri luminosi mostrando tutti i colori incandescenti dello spettro, e subito bruciarono e scomparvero. Partì un altro razzo e scodinzolò alto sopra di loro, con un lungo suono fischiante. Quando si aprì come un fiore gli comparve vicino qualcosa che sembrava la sua ombra ed era l'immagine del razzo che l'aveva preceduto, lo sbuffo di fumo nero e le strisce di cenere che si inarcavano ricadendo come se un'enorme, buia medusa pulsasse nel cielo. In quello sbocciare di luce si videro anche due uomini in mezzo al campo, curvi sulla cesta dei fuochi d'artificio come due assassini o due attentatori.

inviato il 26/02/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

gran libro, grandissimo autore.

1973! Cavolo, questa è proprio una bella sorpresa, grazie! :D

Matteo per ricevere il libro incentivo devi comunicare anno di pubblicazione...
Grazie :)

Ciao Matteo, le tue 10righe sono state scelte dalla redazione come le migliori di questa settimana a te un libro incentivo :)
Ricordati di mandare i tuoi dati a: libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie :)

Raul Montanari.

Matteo nomedel traduttore? :)

E tra le facce illuminate c'era una ragazza dagli occhioni spalancati con un frutto candito fra le labbra. I suoi capelli chiari odoravano di sapone, una donna bambina di epoche remote, rapita sotto il bagliore sulfureo e le torce impeciate di qualche giostra medievale. Una sottile candela alta fino al cielo trafiggeva le nere pupille liquide dei suoi occhi. Aveva le dita contratte. Nel fiume di questa galassia di zolfo in fiamme vide l'uomo con gli orsi che la stava fissando, e si strinse più vicina alla ragazza di fianco a lei, ravviandosi i capelli con il rapido gesto di due dita.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy