Gente di Dublino

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
James Joyce
Gente di Dublino
Tradotto da Attilio Brilli
Oscar mondadori 1987
10 righe da pagina 152:

Mrs Kernan s'affacciò alla porta della camera annunciando:
"C'è una visita per te ."
"E chi è?"
"Mrs.Fogarty."
"Oh fallo entrare ,fallo entrare!"
Un volto pallido, ovale, si fece avanti alla luce.
L'arco dei baffetti chiari e spioventi echegggiava quello delle sopracciglia bionde e stondate sugli occhi piacevolmente sorpresi.
Fogarty era un piccolo droghiere.
Gli era andata male quando aveva aperto in centro un osteria, perché le ristrettezze finanziarie l'avevano costretto a legarsi con birrai e distillatori di second'ordine.
Allora aveva aperto una botteguccia in Glasnevin Road, dove riteneva ,con una certa civetteria, di potersi ingraziare le massaie della zona. Si comportava infatti a modino, faceva i complimenti ai bambini e parlava con proprietà. Inoltre non era digiuno di cultura.

inviato il 30/03/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

D'accordo,grazie a tutti /e ,naty

Natalina sei finalista nella classifica segnalibri per il mese di marzo.
Lunedì prossimo dovrai scegliere un finalista tra i lettori che postano questa settimana da lunedì a domenica. : )

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy