I Pilastri della terra

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Ken Follett
I Pilastri della terra
Tradotto da ROBERTA RAMBELLI
Oscar Mondadori 2010
10 righe da pagina 248:

Philip non si era ancora abituato a dormire solo. Sentiva la mancanza dell'aria pesante del dormitorio, i rumori degli altri che si giravano e russavano, il movimento quando uno dei frati più vecchi si alzava per andare alla latrina, di solito seguito dagli altri anziani in una specie di processione che sorprendeva sempre i più giovani. Essere solo non dava fastidio a Philip al cadere della notte, quando era sempre stanco morto; ma nel cuore della notte, quando il mattutino l'aveva svegliato completamente, allora stentava a riaddormentarsi. Anzichè tornare a sdraiarsi sul grande letto soffice al quale si era abituato con una rapidità imbarazzante, attizzava il fuoco e leggeva a lume di candela, oppure s'inginocchiava e pregava, o più semplicemente rifletteva.

inviato il 03/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

L'ho letto due volte. Dopo il Nome della Rosa, il libro che mi ha appassionato di più.

Questo è un capolavo

Nonostante il numero di pagine "Ken" riesce ad essere molto scorrevole quindi anch'io lo consiglio. :-)

Libro bellissimo.....chi non lo avesse letto..LO LEGGA!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy