I quattordici mesi: la mia Resistenza

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Enzo Biagi
I quattordici mesi: la mia Resistenza
Rizzoli 2009
10 righe da pagina 20:

Si dice che nella storia di ognuno di noi c'è almeno una persona che non si può dimenticare. Io penso che nell'arco di una vita gli incontri decisivi siano molti di più. Tra quelli che mi hanno insegnato c'è quello con il capitano Pietro; per noi giovani uomini di Giustizia e Libertà è stato non solo uno straordinario Comandante, ma anche un esempio di rigore, di pulizia, di modestia. Voleva proteggerci, e non solo dai pericoli della guerra, ma anche dagli equivoci della politica, dalle furbizie dalle piccole strategie, dai compromessi disinvolti. Ha vissuto con rara coerenza;: quando tutti, o quasi, hanno avuto l'occasione di ottenere qualche beneficio, lui non ha chiesto nulla.

inviato il 17/06/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Alessandra del consiglio, Giuseppe condivido grazie

Ti consiglio "L'albero dai fiori bianchi" di Enzo Biagi, è meravoglioso!

segnalibro

E' stato uno straordinario giornalista, un attento cronista dei suoi tempi ed un implacabile censore dei mali della classe politica.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy