Il buio oltre la siepe

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Harper Lee
Il buio oltre la siepe
Tradotto da Amalia D'Agostino Schanzer
Feltrinelli 1995
10 righe da pagina 86:

“Se non dovresti difenderlo, perché lo difendi?”
“Per vari motivi,” disse Atticus. “Il principale è che se non lo facessi non potrei più andare in giro a testa alta, non potrei rappresentare la contea nell’Assemblea legislativa e non potrei nemmeno dire a te o a Jem: fa’ questo e non far quello.”
“Vuoi dire che se non difendi quell’uomo, Jem ed io potremmo non darti più retta?”
“Più o meno.”
“Perché?”
“Perché non potrei pretenderlo da voi. Vedi Scout, a un avvocato succede almeno una volta nella sua carriera, proprio per la natura del suo lavoro, che un caso abbia una ripercussione diretta sulla sua vita. Evidentemente è venuta la mia volta. Può darsi che a scuola tu senta parlare male di questa faccenda, ma se vuoi aiutarmi devi fare una cosa sola: tenere la testa alta e le mani a posto. Non badare a quello che ti dicono, non diventare il loro bersaglio. Cerca di batterti col cervello e non con i pugni, una volta tanto… E’ una buona testa, la tua, anche se è dura a imparare!”

inviato il 14/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

“Atticus, vinceremo la cuasa?”
“No, tesoro.”
“Ma allora, perché…”
“Non è una buona ragione non cercare di vincere sol perché si è battuti in partenza,” disse Atticus.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy