Il delitto di Agora

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Antonio Pennacchi
Il delitto di Agora
Mondadori 2018
10 righe da pagina 124:

Quei milioni d’anni di consumata violenza stanno tutti nei nostri cromosomi – e nei nostri riti – molto più dei pochi anni di civiltà e di buona educazione. Basta quindi un niente per riportarceli alla memoria e tornare alle vecchie abitudini. Che sono quelle, ripeto, che conosciamo meglio.
Siamo tutti potenziali assassini – secondo il Penalista – e gli scrittori più degli altri. Dice difatti che la suprema forma di sublimazione della violenza sia la scrittura: «Ne siete pieni fino all’orlo, solo che la deviate verso la parola. Violentate la lingua. Date corpo ai peggio incubi e agite per interposta persona. E poi mi scusi, ma il processo di produzione artistica non viene proprio definito raptus creativo?»

inviato il 10/02/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Vera, sei nella finale di febbraio, 10righe scelte da Voi utenti.

Antonio Pennacchi, Latina, 26 gennaio 1950

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy