Il fu Mattia Pascal

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Luigi Pirandello
Il fu Mattia Pascal
Biblioteca Economica Newton 2004
10 righe da pagina 143:

E questo sentimento della vita per il signor Anselmo era appunto come un lanternino che ciascuno di noi porta in sé acceso; un lanternino che ci fa vedere sperduti sulla terra, e ci fa vedere il male e il bene; un laternino che projetta tutt'intorno a noi un cerchio pù o meno ampio di luce; di là dal quale è l'ombra nera, l'ombra paurosa che non esisterebbe, se il lanternino non fosse acceso in noi, ma che noi dobbiamo pur troppo credere vera, fin tanto ch'esso si mantiene vivo in noi. Spento alla fine da un soffio, ci accoglierà la notte perpetua dopo il giorno fumoso della nostra illusione, o non rimarremo piuttosto alla mercé dell'Essere, che avrà soltanto rotto le vane forme della nostra ragione?

inviato il 13/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

L'ho letto recentissimamente (in e-book) e, devo dire la verità, mi aspettavo qualcosa di più intrigante. Sicuramente risente dell'epoca in cui è stato scritto: secondo me è carente per quanto attiene l'aspetto psicologico del personaggio. In questo senso un punto di riferimento più avanzato lo troverei in un autore come Italo Svevo. Pirandello è di sicuro più un autore di teatro.

Partecipo a Passi Sardi. CONTROBUIO è la mia prima raccolta di poesie, pubblicata nel novembre del 2011.

Adoro questo libro... adoro Pirandello!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy