Il Gattopardo

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Il Gattopardo
Feltrinelli 2008
10 righe da pagina 222:

I due giovani si allontanavano, altre coppie passavano meno belle, altrettanto commoventi, immerse ciascuna nella propria passeggera cecità. Don Fabrizio sentì spetrarsi il suo cuore: il suo disgusto cedeva il posto alla compassione di questi effimeri esseri che cercavano di godere dell'esiguo raggio di luce accordato loro fra le due tenebre prima della culla, dopo gli ultimi strattoni. Come era possibile infierire contro chi, se ne è sicuri, dovrà morire? voleva dire essere vili come le pescivendole che sessant'anni fa oltraggiavano i condannati nella piazza del Mercato. [...] all'orecchio di ciascuno di essi sarebbe giunto un giorno lo scampanellio che aveva udito tre ore fa dietro S. Domenico. Non era lecito odiare altro che l'eternità.

inviato il 12/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy