Il giardino di elizabeth

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Elizabeth von Arnim
Il giardino di elizabeth
Tradotto da Sabina Terziani
Fazi Editore 2017
10 righe da pagina 120:

27 dicembre
Va di moda considerare il Natale una rogna da evitare a ogni costo,un periodo dell'anno in cui ci chiedono di ingozzarci e di essere allegri senza motivo.In realtà è una delle istituzioni più graziose e poetiche che esistano,se lo si osserva nel modo giusto.Infatti,dopo essere stati più o meno scortesi con il prossimo per un anno intero,è una benedizione essere costretti a comportarci in modo affabile almeno per un giorno;è inoltre piacevole poter fare regali senza che ci tormenti la convinzione di viziare chi li riceve e di doverlo scontare in seguito .I domestici non sono altro che bambinoni,e come i bambini li fai felici con un piccolo regalo o qualche leccornia.Già diversi giorni prima prima di natale,ogni volta che le tre bimbe vanno in giardino,si aspettano di trovarci Gesù Bambino con le braccia piene di regali.

inviato il 27/12/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Natalina, sei nella classifica settimanale del mese di dicembre.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy