Il porto degli spiriti

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
John Ajvide Lindqvist
Il porto degli spiriti
Tradotto da Giorgio Puleo
farfalle marsilio 2010
10 righe da pagina 228:

Grazie allo studio approfondito dei testi degli Smiths avevano imparato l'inglese come nessun altro sull'isola, e quando Wilde, Keats e Yeats avevano fatto la loro comparsa in Cemetery gates avevano recuperato i testi originali alla biblioteca pubblica di Norrtalje e trascorso tutta quella primavera grigia e piovosa a decifrare le loro poesie con l'aiuto di un grosso dizionario.
Avrebbero potuto essere felici.
Non cercavano di adattarsi agli altri perchè sapevano che sarebbe stato inutile e quando gli altri iniziarono a legarsi ai polsi stringhe di pelle e ad ascoltare gruppi con una Z nel nome li guardarono con malcelato disprezzo. Citavano spesso un passaggio di una canzone degli Smiths che traducevano: Questo è il regno dei poveri. Ma la citazione era da I want the one I can't have, questo era il problema. Henrik e Bjorn potevano essere accettati come due tipi strani che giravano intorno al gruppo, a patto però che stessero al loro posto. Che non cercassero di avere quello che non potevano avere.

inviato il 03/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al Giuoco domenicale #18: 10 righe musicali + link http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-18-10-righe-musicali

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy