Il re della guerra - Sotto il nome di Roma - Il figlio perduto di Roma

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Roberto Fabbri
Il re della guerra - Sotto il nome di Roma - Il figlio perduto di Roma
Tradotto da Rosa Prencipe
Newton Compton Editori 2019
10 righe da pagina 19:

Sabino balzò da dietro l'angolo con la spada levata.
L'allegria di Caligola vacillò; i suoi occhi incavati si dilatarono per la paura. Indietreggiò; le forti mani di Cherea si serrarono sulle sue braccia, immobilizzandolo.
Sabino falciò l'aria con la spada, che affondò nella carne di Caligola, alla base del collo. Caligola strillò e una gocciolina di sangue ricadde sulla faccia di Cherea. Il braccio di Sabino fu scosso dall'impatto, facendogli perdere la presa quando la lama si conficcò, bruscamente, nella clavicola.
Ci fu un momento di scioccato silenzio.
Caligola strabuzzò gli occhi e li abbassò sulla spada che lo trafiggeva; poi, all'improvviso, scoppiò in una risata folle. «Non puoi uccidermi! Sono ancora vivo; io sono un d...».

inviato il 29/04/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Robert Fabbri (Ginevra, 22 giugno 1961) - Conosciuto in Italia anche come Roberto Fabbri

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy