Il Sutra del Cuore

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Dalai Lama
Il Sutra del Cuore
Tradotto da Piero Verni
Mondadori su licenza Sperling & Kupfer 2008
10 righe da pagina 117:

Tutte queste discussioni filosofiche riguardano in pratica un unico,ma fondamentale, punto:il modo in cui tendiamo a percepire le cose non è in sintonia con quello che esse realmente sono. Detto questo però,non dobbiamo negare nichilisticamente la realtà della nostra esperienza.L'esistenza di cose ed eventi non si discute. E' il "modo" in cui esse esistono che deve essere correttamente compreso. Ecco il nocciolo di tutte queste complesse analisi.

inviato il 06/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti Laura. Ma provare "la vertigine" è già un passo avanti.

Complimenti Laura. Ma provare "la vertigine" è già un passo avanti.

E' un libro-vertigine.Di quelli che ti fanno intuire,e mai cogliere,il confine, la soglia,del nostro pensiero,del nostro tentativo di comprensione;unico, imperfetto strumento del quale disponiamo.Sentire questa imperfezione, questa soglia,è,la vertigine.

E' la nostra mente che a un certo punto le comprende.Tutto qui.

aggiungo segnalibro,essendo io una persona che guarda al pensiero orientale come conoscenza

"L'esistenza di cose ed eventi non si discute. E' il modo in cui esse esistono che deve essere corretamente compreso"...
...Il nocciolo della questione è chi stabilisce qual è il modo corretto di comprenderle...

In qualche modo il tema affrontato da questo libro ha a che fare con il problema da me sottolineato nel testo di Pirandello.

Non è un libro da "una botta e via".E' un libro tosto. E' un libro da centellinare.
Anzi, forse non è neanche un libro.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy