Inferno

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Dante Alighieri
Inferno
Tradotto da Franco Nembrini
Mondadori 2018
10 righe da pagina 324:

Poi che la carità del antio loco
mi strinse, raunai le fronde sparte
e rende'le a colui, ch'era già fioco.
Indi venimmo al fine ove si parte
lo secondo giron dal terzo, e dove
si vede di giustizia orribil arte.
A ben manifestar le cose nove,
A ben manifestar le cose nove,
dico che arrivammo ad una landa
che dal suo letto ogne pianta rimove.
La dolorosa selva l'è ghirlanda
intorno, come 'l fosso tristo ad essa;
quivi fermammo i passi a randa a randa.
Lo spazzo era una rena arida e spessa,
non d'altra foggia fatta che colei
che fu da' piè di Caton già soppressa.
O vendetta di Dio, quanto tu dei
esser temuta da ciascun che legge
ciò che fu manifesto a li occhi mei!
D'anime nude vidi molte gregge
che piangean tutte assai miseramente,
e parea posta lor diversa legge.
Supin giacea in terra alcuna gente,
alcuna si sedea tutta raccolta,

inviato il 18/02/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Elena :)

Quando usciranno metterò anche gli altri 2.
Questo lo sto terminando.
Allora grazie e non pubblicherò oltre dell'inferno.
Buona giornata e buone letture.

Ciao Elena, che ne dici di passare al Purgatorio, al Paradiso o un altro libro? Non possiamo pubblicare tutto il libro per correttezza nei confronti dell'editore, anche per una questione di diritti :)

Canto XIV

Franco Nembrini nato a Trescore Balneario, in provincia di Bergamo, il 15 agosto del 1955.

Dante Alighieri nato a Firenze tra i 21 maggio e il 21 giugno.

e altra andava continuamente.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy