La leggenda del Santo Bevitore

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Joseph Roth
La leggenda del Santo Bevitore
Tradotto da Laura Terreni
Adelphi 1981
10 righe da pagina 3:

Il figlioletto del postino Andreas Wanzl aveva il viso più singolare che un bambino possa avere a questo mondo.
La sua faccetta pallida,smunta, dai lineamenti marcati, che un serio naso aquilino accentuava ancor di più, era coronata da un ciuffo quanto mai esiguo di capelli d'un giallo quasi bianco.
Un'alta fronte troneggiava incutendo rispetto sopra le due sopracciglia bianche, che sì e no si vedevano, e sotto a questi due occhiolini infossati,celesti, scrutavano il mondo seri e saccenti.
Un che di testardo aduggiava le labbra sottili,premute strette,pallide,mentre un bel mento regolare concludeva il viso con autorità.
La testa era piantata su un collo esile,tutta la sua corporatura era graciile e delicata.
Solo le mani, rosse,forti,che ciondolavano come non fossero ben fissate ai sottili e fragili polsi,contrastavano stranamente con la sua figura.

inviato il 14/02/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

ho indugiato su queste righe perchè mi sembra una descrizione perfetta e ben dettagliata del personaggio.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy