La luna e i falò

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Cesare Pavese
La luna e i falò
Edizioni Mondolibri su licenza Einaudi 1952
10 righe da pagina 30:

Fa un sole su questi bricchi, un riverbero di grillaia e di tufi che mi ero dimenticato.
Qui il caldo più che scendere dal cielo esce da sotto - dalla terra, dal fondo tra le viti che sembra si sia mangiato ogni verde per andare tutto in tralcio.
E' un caldo che mi piace, sa un odore : ci sono dentro anch'io a quest'odore, ci sono dentro tante vendemmie e fienagioni e sfogliature, tanti sapori e tante voglie che non sapevo più d'avere addosso.
Così mi piace uscire dall'Angelo e tener d'occhio le campagne; quasi quasi vorrei non aver fatto la mia vita, poterla cambiare ; dar ragione alle ciance di quelli che mi vedono passare e si chiedono se sono venuto a comprar l'uva o cosa.

inviato il 08/10/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Forse il più bel libro di Pavese.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy