La mennulara

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
simonetta agnello hornby
La mennulara
feltrinelli 2007

…Seduto sul balcone a prendere un aperitivo, nel tepore del sole autunnale, il dottore raccontava alla sorella la scena a casa della Mennulara: “ In quasi cinquant’anni di professione non mi è mai capitato di dover rimanere solo con una moribonda, come ho fatto oggi. Nessuno degli Alfallipe, neanche la signora Adriana, ha sentito il dovere o la decenza di stare vicino a quella disgraziata piena di sofferenze e confortarla. Dopo, ascolta questa, dopo che ho annunciato che era morta, a parte la signora e Santa, non ci fu una lacrima dai figli, nessuno mi chiese niente, com’era morta, se aveva sofferto, se poteva andarla a vedere, niente capisci? Come se fosse morto un cane. Gianni Alfallipe fu il primo a rivolgermi la parola, e che mi chiese? Voleva sapere se Mennù mi avesse dato qualcosa per loro, una lettere, un testamento” Il dottore si era accalorato, le guance gli erano diventate paonazze: “ Quando è troppo è troppo….manco lo guardai, e chiesi a tutta quella bella gente: “ Ma non la volete vedere prima, Mennù?” ......

inviato il 22/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

L'ho appena letto e mi è molto piaciuto, davvero evocativo!

Penso che sia un bel libro, aggiungo segnalibro!

Bene, un'altra storia femminile, e nella bella Sicilia!

grazie Mel.....;))

Sweets, se vuoi, correggi il cognome dell'autrice. Sai, le sono particolarmente affezionata:)

....la mennulara.... un personaggio indimenticabile in un grandioso affresco siciliano…..passionale, avvolgente…intimo…uno viaggio nei meandri dell’animo e nei profondi sentimenti di una donna….ferrea, con forte personalità….bello….un libro che riesce a far respirare anche d'inverno il profumo primaverile dei fiori di mandorlo e di arance spremute…..

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy