LA PORTA DELLE LACRIME

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
ABRAHAM VERGHESE
LA PORTA DELLE LACRIME
Tradotto da SILVIA PARESCHI
A. MONDADORI 2009
10 righe da pagina 55:

Mentre allungava le mani verso il suo viso si sentì debole come un vecchio. La baciò sulla fronte. Compiendo quel gesto straordinario e irrefrenabile si rese conto, non senza una fitta di orgoglio, che l'amava, e che lui, Thomas Stone, non solo era capace di amare, ma che l'aveva amata tutti quei sette anni. Se finora non aveva visto quell'amore, forse era perché era cominciato nel momento stesso in cui l'aveva incontrata (....) Un amore fortissimo, senza alti e bassi o vette e abissi, anzi, talmente privo di movimento che in quei sette anni era diventato invisibile, parte di un ordine delle cose che lui aveva dato per scontato.

inviato il 09/10/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy