La tregua

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Mario Benedetti
La tregua
Tradotto da Francesco Saba Sardi
narrativa Nottetempo 2014
10 righe da pagina 143:

“Le sono andato vicino, io pure sono stato a guardare come pioveva, per un po’ non ci siamo detti nulla. Poi all’improvviso, ho avuto coscienza che quel momento, quel frammento di quotidianità, era il grado massimo del benessere, la Felicità. Mai ero stato tanto pienamente felice come in quel momento, tuttavia avevo la dolorosa sensazione che mai più lo sarei stato, almeno con quella forza, con quell’intensità. L’apice è così, esattamente così. Come se non bastasse, sono certo che l’apice duri solo un secondo, un breve istante, la durata di un lampo, e non si ha diritto a proroghe”.

inviato il 07/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Francesca, sei nella finale di maggio, 10righe sceltedalla redazione.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy