La verità sul caso Harry Quebert

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Joël Dicker
La verità sul caso Harry Quebert
Tradotto da Vincenzo Vega
Bompiani 2014
10 righe da pagina 205:

“E i personaggi? A chi ti ispiri per i tuoi personaggi?”
“A chiunque. Un amico, la donna delle pulizie, l’impiegato della mia banca. Ma attenzione: non le persone in sé a ispirarti, sono le loro azioni. Il modo in cui agiscono mi fa pensare a ciò che potrebbe fare uno dei personaggi del mio romanzo. Se uno scrittore sostiene di non ispirarsi a nessuno, mente; però fa bene a dirlo, perché così si risparmia un sacco di grane.”
“Perché?”
“Il privilegio di uno scrittore, Marcus, è quello di poter regolare i conti con i suoi simili tramite il suo lavoro. L’importante è non citarli per nome. Mai usare i nomi reali: significherebbe esporsi a querele e seccature. A che punto siamo dell’elenco?”
“Al 23.”
“Allora, questa è la regola 23, Marcus: scrivi solo fiction. Altrimenti vai incontro a un sacco di grane.”

inviato il 06/04/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Joel Dicker, 16 giugno 1985

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy