L'Agnese va a morire

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Renata Viganò
L'Agnese va a morire
einaudi
10 righe da pagina 226:

Però era contento di essere venuto, gli pareva di aver fatto una cosa bella, doverosa, improrogabile. Nella vita partigiana, che si governava con leggi proprie, dettate da un personale bisogno di onore, di fede, di pulizia morale, di ordine intimo, guai se non fosse esistita quella volontaria forma di giustizia, anche in quello che sembrava di scarsa importanza.(...) Non c'erano ricompense, né premi, né promesse per l'avvenire, né suono di frasi retoriche. Bastava una parola (...). Per questa parola pronunciata dal Comandante riguardo all'Agnese, Clinto aveva percorso chilometri.

inviato il 08/04/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy