Le streghe di East End

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Melissa De La Cruz
Le streghe di East End
Tradotto da Andrea Bruno
Leggereditore 2011
10 righe da pagina 68:

Gli mancava più che mai e pensava a lui ogni giorno. Era quello il problema della maternità, non solo ti faceva ingrassare e venire delle rughe di preoccupazione sulla fronte, ma l’amore che sentivi - l’amore per i propri figli, veemente, che consuma - era come una lama affilatissima e bellissima. Le entrava dritta nel cuore. Suo figlio era vivo da qualche parte, ma avrebbe anche potuto essere morto dato che non lo avrebbe mai più riavuto indietro. Gliel’avevano strappato via. Era la peggiore condanna che una madre dovesse subire, e proprio per quello le era stata inflitta.
Il suo meraviglioso bambino, il più felice dei figli, il cui sorriso era il sole, la cui luce illuminava tutto il mondo. Era vero quello che dicevano a proposito delle madri e dei figli maschi: era un legame speciale, un patto di mutua ammirazione.

inviato il 12/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al Giuoco domenicale #26: 10 righe per la mamma
http://scrivi.10righedailibri.it/giuoco-domenicale-26-10-righe-la-mamma

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy