Le vergini suicide

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Jeffrey Eugenides
Le vergini suicide
Tradotto da Cristina Stella
Arnoldo Mondadori 1994
10 righe da pagina 33:

Ottenuto il permesso, Cecilia si diresse verso la scala. Si muoveva senza alzare lo sguardo dal pavimento, immersa in una dimensione di oblio tutta sua, gli occhi color girasole fissi su ciò che le amareggiava la vita, ciò che non avremmo mai compreso. Salì i gradini che portavano in cucina, si chiuse la porta alle spalle e proseguì lungo il corridoio del pianterreno. I passi richeggiavano proprio sopra di noi. A metà della scala che conduceva al primo piano il suono si interruppe, ma passarono trenta secondi prima che si udisse il rumore acquoso del corpo che cadeva sulla cancellata della recinzione. All'inizio su un sibilo di vento, una raffica che, come concludemmo in seguito, doveva essere stata l'aria che gonfiava l'abito da sposa. Fu solo un attimo: un corpo umano non ci mette molto a cadere.

inviato il 14/08/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

A me è sembrato "opprimente" questo, ma comunque mi è piaciuto molto. Leggerò Middlesex, grazie del consiglio :)

Adoro questo libricino! :D

Bello "Middlesex", una storia decisamente diversa scritta in modo impeccabile. "Le vergini suicide" m'ha sempre fatto un po' paura. Temo che sia troppo triste.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy