L'immortalità

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Milan Kundera
L'immortalità
Tradotto da Alessandra Mura
Adelphi 1993
10 righe da pagina 242:

Da otto giorni stracciavo le mie scarpe sui sassi delle strade... scrive Rimbaud.
Strada: striscia di terra che si percorre a piedi. Diversa dalla strada è la strada asfaltata, che si distingue non solo perché la si percorre con la macchina, ma in quanto è una semplice linea che unisce un punto a un altro. La strada asfaltata non ha senso in se stessa; hanno senso solo i due punti che essa unisce. La strada è una lode allo spazio. Ogni tratto di strada ha senso in se stesso e ci invita alla sosta. La strada asfaltata è una trionfale svalutazione dello spazio, che per suo merito oggi non è che un semplice ostacolo al movimento dell'uomo e una perdita di tempo.
Prima ancora di scomparire dal paesaggio, le strade sono scomparse dall'animo umano: l'uomo ha smesso di desiderare di camminare con le proprie gambe e di gioire per questo.

inviato il 23/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

letto tanti anni fa, è rimasto dentro di me il preferito di Kundera, per il quale ho una vera adorazione...

aggiungo segnalibro

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy