Lo scherzo

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Milan Kundera
Lo scherzo
Tradotto da Giuseppe Dierna [Antonio Barbato]
Adelphi 1991
10 righe da pagina 325:

Quegli errori erano così quotidiani e comuni che non rappresentavano affatto un'eccezione o uno "sbaglio" nell'ordine delle cose ma, al contrario, costituivano essi stessi quell'ordine. Ma allora, chi aveva sbagliato? La storia setssa? Quella divina? Quella razionale? Ma perché, in fondo, considerarli suoi errori? Appare così solo alla mia ragione umana, ma se la storia ha realmente una ragione, perché mai dovrebbe essere una ragione che si preoccupa della comprensione umana, una ragione con la serietà del professore? E se la storia scherzasse? E in quel momento mi resi conto di quanto fosse impotente il mio desiderio di revocare il mio scherzo, quando io stesso e tutta la mia vita eravamo compresi in uno scherzo molto più vasto (per me senza fine) assolutamente irrevocabile.

inviato il 13/05/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy