mamma senza paracadute

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Lidia Castellani
mamma senza paracadute
Salani editore
10 righe da pagina 79:

Non importa se sanguino, se non mi reggo in piedi, vieni tra le mie braccia, piccolo animalino cieco dalla testa penzoloni, fatti vedere, dimmi chi sei, promettimi di avere pazienza, oggi è nata tua madre e non sa nulla. Sorrido anch'io ora che ti accarezzo, di un sorriso che è solo per te. E mentre sorrido così, contenta di assomigliare all'immagine ideale che ho dentro, sento quanto è bello tenerti vicina, provare a volerti bene. Sento l'adolescenza che si chiude, la fine della mia centralità: non sono più la terra che ruota intorno a se stessa, sono il sole e ti riscaldo.Sono il sole e ti illumino.

inviato il 19/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy