Memorie dal sottosuolo

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Fedor Dostoevskij
Memorie dal sottosuolo
Tradotto da Milli Martinelli
Biblioteca universale Rizzoli BUR 1995
10 righe da pagina 117:

Ne conoscevo una: “Ecco” diceva “ti amo tanto e per amore ti tormento, e tu devi sentirlo”. Lo sai che per amore apposta si può tormentare una persona? Soprattutto le donne. Una pensa fra sé e sé “Poi lo amerò e lo accarezzerò tanto che non gli fa male se adesso lo tormento un po’”. […] tutto per amore. E come è bello far la pace dopo aver litigato, accusarsi e chiedere perdono! È così bello per entrambi, diventa d’un tratto così eccitante che è come se si fossero incontrati per la prima volta, e fosse nato fra di loro l’amore. E nessuno, nessuno deve sapere cosa succede fra marito e moglie, se si amano. [..] L’amore è un mistero divino e dev’essere tenuto segreto a tutti gli sguardi estranei qualunque cosa accada. Diventerà più sacro e più bello. Aumenterà la stima reciproca: e sulla stima si costruisce tutto. E una volta che l’amore c’è

inviato il 02/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie :)

Fëdor Michajlovič Dostoevskij, nasce a Mosca il 30 ottobre 1821.

Ciao Francesca, sei nella finale di luglio, 10righe scelte dalla redazione.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy