Memorie di Adriano

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Marguerite Yourcenar
Memorie di Adriano
Einaudi
10 righe da pagina 264:

Per tutta la vita mi sono fidato della saggezza del mio corpo;
ho cercato di assaporare con criterio le sensazioni che questo amico mi procurava;
devo a me stesso d'apprezzarne anche le ultime.
Non respingo più questa agonia fatta per me, questa fine lentamente elaborata
dal fondo delle mie arterie, forse ereditata da un antenato,
preparata poco a poco da ciascuno dei miei atti nel corso della mia vita.
L'ora dell'impazienza è passata, al punto in cui sono,
la disperazione sarebbe di cattivo gusto quanto la speranza.
Ho rinunciato a precipitare la mia morte.

inviato il 30/11/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao sei nella finale di Novembre. 10righe scelte da Voi utenti.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy