Molto forte, incredibilmente vicino

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Jonathan Safran Foer
Molto forte, incredibilmente vicino
Tradotto da Massimo Bocchioma
GUANDA 2016
10 righe da pagina 127:

Appena qualche mese dopo il matrimonio cominciammo a delimitare delle zone dell'appartamento chiamandole "Luoghi di Niente", dove era garantita un'intimità assoluta, convenimmo di non guardare mai le zone di esclusione, erano territori che non esistevano, dove per un po' era possibile cessare di esistere. [...] Cercavamo di rendere le nostre vite più facili, cercavamo, con le nostre regole, di rendere agevole la vita. Ma poi cominciò a crearsi attrito fra Niente e Qualcosa, al mattino il vaso di Niente gettava un'Ombra di Qualcosa, come il ricordo di una persona perduta: che dire di questo, di notte, la luce di Niente filtrava dalla camera degli ospiti sotto la porta di Niente macchiando il corridoio di Qualcosa, non c'è niente da dire.

inviato il 02/09/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Anna :)

Benvenuta Anna :) Nome del traduttore e anno di edizione?

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy