Morte a credito

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Louis-Ferdinand Céline
Morte a credito
Tradotto da Giorgio Caproni
Garzanti 1981
10 righe da pagina 32:

Giunti al capolinea dovevamo far gambe in spalla! Scavalcare i grossi ciottoli della strada maestra; mia madre mi tirava per un braccio perché tenessi il passo con lei... Incontravamo altri parenti che anche loro andavano a trovar la vecchia. Era sempre alle prese, la mamma, con la crocchia dei capelli, la veletta, il cappello di paglia, le forcine... Quando la veletta era inzuppata, lei se la mordicchiava innervosita. I viali prima della casa della zia eran pieni zeppi di marroni. Non potevo però raccoglierne, non avevamo un minuto da perdere... Dopo la strada, gli alberi, la scarpata, le colline e insomma l' aperta campagna... ancor più in là la terra sconosciuta... la Cina... E poi il nulla assoluto.

inviato il 12/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy