Morte a Pemberley

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Phyllis Dorothy James
Morte a Pemberley
Tradotto da Maria Grazia Griffini
Mondadori 2011
10 righe da pagina 86:

Qui non c'era nessuna cappa di rami intrecciati che incombesse su di loro e la luce della luna, inargentando i trinchi snelli e delicati delle betulle, le trasformava in una visione di grande bellezza, simile più a un sogno che alla realtà.
Finalmente raggiunsero la radura, passando lentamente quasi con soggezione, fra due di quei tronchi slanciati,si ritrovarono di colpo impietriti, muti per l'orrore, di fronte a loro, con i suoi colori crudi un contrasto brutale con la luce soffusa della luna,era apparsa una scena di morte. Nessuno aprì bocca, avanzarono lentamente tutti e tre, come di comune accordo, reggendo alte le lanterne. Il loro vivido fascio di luce, più intenso del delicato fulgore lunare, accentuava il colore rosso vivo della giubba di un ufficiale, la faccia orrendamente imbrattata di sangue e gli occhi stralunati rivolti verso di loro. Il capitano Denny giaceva supino, l'occhio destro coperto di sangue raggrumato, il sinistro vitreo,che fissava senza vedere la luna lontana.

inviato il 13/03/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

P.D.James nata UK- Oxford 3.8.1920-m.Oxford 27.11.2014

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy