Naif.Super

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Erlend Loe
Naif.Super
Tradotto da Giovanna Paterniti
Iperborea 2002
10 righe da pagina 15:

Alla fine mio fratello mi ha chiesto se c'era qualcosa che non andava. Ma che cos'hai? mi ha detto. Stavo per rispondergli che non avevo niente, ma improvvisamente ho sentito tutto rivoltarmisi dentro. Era orribile e sconvolgente. Non avevo mai provato niente di simile e non riuscivo a parlare. Mi sono seduto sull'erba scuotendo la testa. Mio fratello è venuto a sedersi vicino a me. Mi ha messo una mano sulla spalla. Non ci era mai capitato di stare seduti così. Mi sono messo a piangere. Erano anni che non piangevo. Mio fratello dev'essere rimasto molto sorpreso. Ha chiesto scusa per essere stato così brutale nel gioco. Tutto mi pareva senza senso. Così, di colpo. La mia vita, la vita degli altri, la vita di piante e animali, il mondo intero. Niente più quadrava.

inviato il 08/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Erlend Loe (Trondheim, 24 maggio 1969).

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy