Neve e sangue

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Maurizio Gregorini
Neve e sangue
Edizioni Del Cardo
10 righe da pagina 88:

A volte, leggendoti, di te mi accendo, e l'esitazione fugge.
Sensazione di un qualcosa che preme e, come già detto più e più volte, presentimento strano da cui può scaturire nuova vita.
Che si tratti di rinascita? Chissà...
Ma provo apprensione, e mi prende una immensa agitazione nel credere...
Sto andando a letto.
Serena, inutile rifugio di una debolezza chiusa, devastante, già dorme profondamente.
Si abbraccerà al mio torace, senza sapere che solo con te io precipito nella mia pace.
Inutile ribadirlo, tu sai che ti voglio bene.
Ed è con quest'ansia che ti aspetto qui, dopodomani, come d'accordo.
Gabriele.

inviato il 23/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy