Notte americana

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Marisha Pessl
Notte americana
Tradotto da Carlo Prosperi
Bompiani 2015
10 righe da pagina 245:

La musica classica non è solo musica. È un diario personale. Una confessione senza censure nel cuore della notte. Una messa a nudo dell’anima. Prendiamo un esempio moderno. Avete presente Florence and The Machine, no? Nel brano ‘Cosmic Love’ lei fa il catalogo dei vari modi in cui il mondo si è rabbuiato, lasciandola smarrita, una giovane donna cui un’infelice storia d’amore ha tolto l’esuberanza. Bene. Non è diverso con Beethoven o Ravel. Nella loro musica questi compositori hanno riversato il loro essere più impetuoso. […] Scopri i raggiri di Mozart, il suo deficit di attenzione. Il desiderio di accettazione che provava Bach, la sua intolleranza per le scorciatoie. Il carattere irascibile di Liszt. L’insicurezza di Chopin. E così quando ti appresti a rendere viva la sua musica in concerto, su un palco, di fronte a migliaia di persone, hai assolutamente bisogno di lui al tuo fianco. Perché lo stai riportando in vita. È un po’ come Frankenstein che resuscita il suo mostro, capite? Può essere un miracolo prodigioso, oppure un disastro.

inviato il 01/11/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy