Notturno indiano

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Antonio Tabucchi
Notturno indiano
Sellerio 1994
10 righe da pagina 42:

Il mio compagno spense la sigaretta e tossì leggermente. "Vado a morire", disse, "mi restano pochi giorni di vita". Si sistemò il cuscino sotto la testa. "Ma forse è opportuno dormire", continuò, "non abbiamo molte ore di sonno, il mio treno parte alle cinque".
"Il mio parte poco dopo", dissi.
"Oh, non tema", disse lui, "l'inserviente verrà a svegliarla per tempo. Suppongo che non avremo più occasione di vederci secondo le sembianze sotto le quali ci siamo conosciuti, queste nostre attuali valigie. Le auguro un buon viaggio".
"Buon viaggio anche a lei", risposi.

inviato il 25/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Bellissimo, anche se preferisco il suo primo romanzo Piazza d'Italia.

L'ho appena finito di leggere, grandioso!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy