Novelle rusticane

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Giovanni Verga
Novelle rusticane
Youcanprint 2016
10 righe da pagina 78:

Addio, dolce melanconia del tramonto, ombre discrete e larghi orizzonti solitari del noto paese. Addio, viottole profumate dove era così bello passeggiare tenendosi abbracciati. Addio, povera gente ignota che sgranavate gli occhi al veder passare i due felici.
Alle volte, quando lo assaliva la dolce mestizia di quelle memorie, egli ripensava agli umili attori degli umili drammi con un’aspirazione vaga e incosciente di pace e d’oblio, a quella data e a quelle due parole — per sempre — che ella gli aveva lasciato in un momento d’angoscia, rimasto vivo più d’ogni gioia febbrile nella sua memoria e nel suo cuore. — E allora avrebbe voluto mettere il nome di lei su di una pagina o su di un sasso, al pari di quei due sconosciuti che avevano scritto il ricordo del loro amore sul muro di una stazione lontana. [Tratto dalla novella "Di là del mare"]

inviato il 10/10/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Molto bene, vi ringrazio!

Ciao Alessandro, dei nella finale di ottobre, 10 righe scelte dalla redazione.

Giovanni Verga (Catania 1840 - Catania 1922), scrittore italiano, principale esponente della corrente letteraria del verismo.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy