PATRIMONIO

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Philip Roth
PATRIMONIO
Tradotto da Alberto Mantovani
Einaudi 2007
10 righe da pagina 38:

Mio padre poteva essere di una schietttezza piuttosto brusca,e dominare la conversazione con le sue ardenti tirate antirepubblicane ,ma era anche un uomo piacente,e la franchezza concreta che emanava dal suo aspetto restava impressa come autentico fascino in persone di ogni genere.Se ne avesse avuto l'agio,o l'istinto,o il bisogno,avrebbe addirittura potuto essere bello,di un anonima bellezza non era una dote negli ambienti in cui aveva combattuto le sue battaglie.Ora,è ovvio,i suoi capelli si erano diradati e avevano solo un ombra del castano;e il suo viso,benchè poco segnato,si era come afflosciato sull'osso della mascella regalandogli la vistosa pappagorgia di famiglia; e sembrava che le orecchie si fossero un po' stiracchiate e allungate come caramelle mou...

inviato il 28/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

mel ,grazie,ricambio...il bacio è in arrivo...smack!

ciao naty!!un bacio da lontano...

Un libro,emozionante...l'amore del figlio verso il padre nel momento piu' difficile
dell'esistenza,grazie per il segnalibro!!!

Me l'ha consigliato una persona. Credo che lo comprerò :)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy