Pesie d'amore

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Percy Bysshe Shelley
Pesie d'amore
Tradotto da Lucia Mensi
Mariotti 1998
10 righe da pagina 43:

Un'unica cosa medesima

Diventeremo un'unica cosa e medesima cosa,un solo spirito in due corpi,
oh! Due !Perché?
Una sola passione due cuori gemelli,che crebbe e cresce
fino a che ,come meteore di fuoco si espande,
queste sfere intrise d'ardore divengono una,
si toccano ,si fondono,sono traformate ;sempre
bruciando ,e sempre inconsumabili:
l'una nella sostanza dell'altra trovando nutrimento,
come fiamme troppo pure,lucenti e terse
per alimentare le loro ardenti vite con piu' umile preda,
che mirano al Cielo e non possono morire:
una sola speranza in due volontà,una sola volontà oltre il velo d'ombra di due menti,una sola vita una sola morte,
un solo Cielo,un solo inferno ,una sola immortalità
e un solo annullamento...

inviato il 29/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo al giuoco domenicale# 33http://scrivi.10righedailibri.it poesie d'amore

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy