Poesie

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Guido Gozzano
Poesie
Biblioteca Universale Rizzoli 1977
10 righe da pagina 161:

Mio cuore, monello giocondo che ride pur anco nel pianto,
mio cuore, bambino che è tanto felice d'esistere al mondo,
mio cuore dubito forte - ma per te solo m'accora -
che venga quella Signora dall'uomo detta la Morte.
(Dall'uomo: che l'acqua la pietra l'erba l'insetto l'aedo
le danno un nome, che credo, esprima una cosa non tetra).
E' una Signora vestita di nulla e che non ha forma.
Protende su tutto le dita, e tutto che tocca trasforma.
Tu senti un benessere come un incubo senza dolori;
ti svegli mutato di fuori, nel volto nel pelo nel nome.
Ti svegli dagl'incubi innocui, diverso ti senti, lontano;
né più ti ricordi i colloqui tenuti con guidogozzano.

inviato il 10/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

bravo ! così ci prepariamo per tempo a festeggiare alla grande

Mi unisco alla celebrazione del mio poeta preferito..

Il 19 dicembre sarà l'anniversario della nascita di Guido Gozzano. Mi permetto di cominciare le celebrazioni con qualche giorno di anticipo.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy