Quando dal cielo cadevano le stelle

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Sofia Domino
Quando dal cielo cadevano le stelle
lulu.com 2014
10 righe da pagina 46:

Lia era certa di una cosa: la vita era meravigliosa.
Mussolini non poteva cambiare questa verità, neanche Hitler, i nazisti e le leggi antisemite potevano farlo. Nessuno poteva negare che la vita era meravigliosa,
e nessuno avrebbe mai potuto privare Lia di quei pensieri.
La sua forza era sorprendente, così come il suo coraggio; se avesse cominciato a credere che la vita era spiacevole, allora avrebbe fatto vincere i suoi nemici.
E lei non voleva farlo.
Le situazioni che la circondavano erano spregevoli e la quotidianità trascorsa in quella cantina era faticosa, ma la vita non aveva niente a che vedere con tutto quello. L'amore era la vita, i sorrisi lo erano, la positività, la forza interiore,
il voler credere e sperare lo erano.
Il cielo era la vita, l'azzurro che incontrava il celeste del mare,
e le stelle che ogni notte brillavano e la luna piena che ogni tanto appariva nel cielo
per rassicurare chiunque. Quella era la vita e molto di più.

inviato il 13/05/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy