RACCONTI

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Anton P.Cechov
RACCONTI
Tradotto da Alfredo Polledro
Rizzoli 2007
10 righe da pagina 545:

IL REPARTO n.6

Acccompagnato alla porta l'amico , Andrej Efimyc si siede davanti alla tavola e riprende a leggere.
Il silenzio della sera e poi della notte non è turbato da alcun suono e il tempo pare che si fermi e si irrigidisca insieme col dottore sopra il libro, e sembra che non esista più nulla, tranne questo libro e la lampada col paralume verde.
La faccia rozza, contadinesca del dottore a poco a poco s'illumina di un sorriso d'intenerimento e di estasi dinanzi ai progressi della mente umana.
"Oh, perchè l'uomo non è immortale ?" pensa.
" A che i centri e le circonvoluzioni cerebrali, a che la vista, la parola,l'autocoscienza, il genio, se tutto ciò è destinato a finir sotto terra e, alla fin fine, a raffreddarsi insieme con la crosta terrestre, e poi, per milioni di anni, a volare senza senso e senza scopo on la terra intorno al sole ?

inviato il 30/01/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy