Racconti Dispersi

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Hector Farasi
Racconti Dispersi
Inedito
10 righe da pagina 68:

Il rumore ritmico del monitor cardiaco si mischia a quello strascicato dei carrelli lungo il corridoio, alle sette servono la prima colazione, tutto l’ospedale si sta svegliando, anche Hector. Briciole di fuoco scorrono sulla pelle, le sagome delle pareti assumono sostanza e la voce esplode in un grido di paura a cui nessuno risponde.
-Koliko je sati? Moram vidjeti Antonio, kurac!-
-Dottore, il Farasi si è svegliato, sembra cosciente.-
Due uomini e una donna varcano la soglia della stanza, uno aziona la tapparella elettrica e il sole illumina i loro camici bianchi, le lenzuola scomposte del letto, la butterfly nella vena e le goccioline di fisiologica che entrano in Hector.

inviato il 22/12/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy