Racconti Dispersi

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Hector Farasi
Racconti Dispersi
Inedito
10 righe da pagina 43:

Aveva girovagato senza meta, alzò il naso e lesse il nome della via: Rusland. Sorrise traducendo l’indicazione in: Via Russia, strinse il libro di Gogol che teneva piegato in tasca ed entrò in un bar.
Si sedette, a un tavolo tondo, su un puff in pelle bordeaux attaccato alla vetrina e chiese il menù, si rese conto di avere pronunciato la frase in olandese, lingua che in realtà stava ascoltando da poco più di un’ora, ma che non aveva mai parlato.
Il ragazzo gli portò un cartoncino verde suddiviso in due colonne: weed e hascj.
Ci mise un po’ a capire di che si trattasse, l’unica cosa commestibile erano gli space muffin, alla parete una lavagna riportava, in inglese, lo stesso elenco.
Chiese un caffè e qualcosa da mangiare che non fosse mischiato con l’erba. Walter, capelli biondi quasi bianchi, pelle rosa e lentiggini, lo guardò con gli occhi azzurri arrossati e gli chiese se fosse di Zandvoort.

inviato il 03/11/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

in evoluzione su http://raccontidispersi.blogspot.com

aggiungo segnalibro

aggiungo segnalibro

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy