S. La nave di Teseo

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
J J. Abrams - Doug Dorst
S. La nave di Teseo
Tradotto da E. Budetta
Rizzoli Lizard 2014
10 righe da pagina 146:

Stenfalk ridacchia e batte le mani mentre gli altri inveiscono contro di lui. «Questo» dice «è proprio lo scopo dei falò da bivacco. La condivisione di storie. C’è un legame spirituale tra il fuoco e la narrazione.»
S. annuisce. Capisce intuitivamente l’affermazione di Stenfalk: creiamo storie che ci aiutino a dare forma a un mondo caotico, per farci largo tra le iniquità del potere, per accettare la nostra mancanza di controllo sulla natura, sugli altri, su noi stessi. Ma cosa si fa quando non si hanno storie proprie? Quella che S. vorrebbe raccontare - a queste persone, certo, ma ancor più a se stesso – è quella di Sola, ed è una storia di cui non sa quasi niente. Si compone solo di due scene: una nella taverna dell’Antico Quartiere, l’altra nella città di B-, ed è impossibile dire se si collochino all’inizio, a metà o alla fine della storia.

inviato il 02/01/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!

Ciao Vera sei nella classifica di gennaio 10 righe scelte da Voi utenti... :)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy