Shantaram

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Gregory David Roberts
Shantaram
Tradotto da Vincenzo Mingiardi
Neri Pozza 2003
10 righe da pagina 9:

Ho impiegato molto tempo e ho girato quasi tutto il mondo per imparare quello che so dell'amore, del destino e delle scelte che si fanno nella vita.
Per capire l'essenziale, però, mi è bastato un istante, mentre mi torturavano legato a un muro. Fra le urla silenziose che mi squarciavano la mente riuscii a comprendere che nonostante i ceppi e la devastazione del mio corpo ero ancora libero: libero di odiare gli uomini che mi stavano torturando oppure di perdonarli. Non sembra granché, me ne rendo conto. Ma quando non hai altro, stretto da una catena che ti morde la carne, una libertà del genere rappresenta un universo sconfinato di possibilità. E la scelta che fai, odio o perdono, può diventare la storia della tua vita.

inviato il 09/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Stavo per mandare le dieci righe, poi ho visto che ci aveva pensato già sylver bi.
Aprendolo a caso a pagina 465 leggevo" anche se abbiamo abbandonato il mare dopo milioni d'anni di vita nelle sue profondità, l'oceano è rimasto dentro di noi."
Forte il nostroGregory David Roberts: metà Papillon e metà Madre Teresa!

Stavo per mandare le dieci righe, poi ho visto che ci aveva pensato già sylver bi.
Aprendolo a caso a pagina 465 leggevo" anche se abbiamo abbandonato il mare dopo milioni d'anni di vita nelle sue profondità, l'oceano è rimasto dentro di noi."
Forte il nostroGregory David Roberts: metà Papillon e metà Madre Teresa!

anch'io ho letto questo libro,è stato un viaggio in india in tutta la sua complessità,intrigante. e bello ..

questo è il mio Libro per eccellenza... un amore a prima riga, una passionaccia letteraria.
ero tra quelli che hanno incontrato l'autore a Torino, quest'anno...
ho conosciuto il traduttore e sorriso al racconto di aneddoti divertenti della sua collaborazione con G. Roberts...
questa estate sono andata sul campo, in India...

Quando leggendo anche solo poche righe, senti un brivido percorrerti la schiena, beh: penso proprio che quello sia il massimo che uno scrittore possa aspettarsi da chi legge...Complimenti per la scelta!!!

Che bel libro! Ottima scelta!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy